open call 2023

FE 2022, mostra di Simona Ghizzoni, foto di Matteo Losurdo

FE 2022, mostra di Simona Ghizzoni, foto di Matteo Losurdo

Hai un progetto fotografico in linea con il tema di Fotografia Europea 2023? Partecipa alla nostra call!

È aperta la call di Fotografia Europea per entrare a far parte della nuova edizione dal titolo Europe matters che si terrà a Reggio Emilia dal 28 aprile all’11 giugno 2023.

 

La Open Call è realizzata grazie al supporto di Iren, già special sponsor del festival, che sostiene la ricerca di nuovi talenti e di nuovi sguardi sulla realtà contemporanea.

 

 

Chi può partecipare

 

Tutti i fotografi, i curatori e i collettivi europei (o residenti in Europa), di qualsiasi età, con un progetto che esplora il tema di questa edizione in modo creativo ed originale.

 

Le candidature saranno accettate fino al 16 gennaio 2023 alle ore 11 CEST e saranno valutate da una giuria composta dal comitato artistico del festival.

Perchè partecipare

 

Gli artisti selezionati riceveranno 3.000 € per la concezione e produzione di una mostra che entrerà a far parte del programma di Fotografia Europea 2023 (per i dettagli vedi Termini e condizioni).

Come partecipare

 

  versa la quota di iscrizione di 25 €




 

  scarica il bando con tutte le info tecniche

 

TERMINI E CONDIZIONI

 

  scarica e compila il modulo di iscrizione

 

MODULO ISCRIZIONE

 

  Invia da 5 a 10 immagini nel formato richiesto, il modulo di iscrizione e la ricevuta PayPal via Wetransfer (non tramite link) a call@fotografiaeuropea.it

Deadline: 16 Gennaio 2023 h 11 CEST

Per info: 0522 444427 – call@fotografiaeuropea.it

Nata nel 2015 per dare la reale possibilità di confrontarsi con un Festival di respiro internazionale, la nostra call è un appuntamento ormai consolidato.

E’ una opportunità concreta di visibilità nel panorama fotografico non solo italiano, sono infatti tanti gli artisti che in questi anni, dopo aver esposto a Fotografia Europea hanno ricevuto importanti riconoscimenti anche all’estero.

 

Il Festival sostiene da sempre la partecipazione alla call e si impegna a valorizzare i progetti vincitori con allestimenti site specific di ricerca, sperimentando insieme all’artista.