Arianna Arcara

A view of Peeping Tom’s La Visita/Triptych

 

in collaborazione con Fondazione ITeatri

 

  Sabato 14 e domenica 15 maggio la mostra di Arianna Arcara alla Sala Verdi chiuderà alle ore 17.30 (invece che alle ore 20). Ultimo ingresso ore 17.10

 

Teatro e fotografia entrano ancora in relazione nel nuovo progetto che Fondazione I Teatri, con Reggio Parma Festival e Collezione Maramotti, hanno affidato ad Arianna Arcara, invitandola a una lettura e interpretazione del lavoro della Compagnia di danza Peeping Tom al Festival Aperto Reggio Emilia 2021.

Il site specific La Visita, alla Collezione Maramotti e la spettacolare trilogia Triptych al Teatro Municipale Valli, sono i due spettacoli che diventano così le due facce – tra loro diversissime – di un unico lavoro, che indaga il perturbante iperrealismo onirico di questa Compagnia belga, il cui nome significa, tradotto in italiano, “guardone”.

 

Ritratti, allestimenti e sequenze sono i tre focus su cui Arcara ha lavorato per questa mostra, che si muove tra spettacoli che sembrano porsi in antitesi: il minimalismo de La Visita e l’eccesso di Triptych.

 

Arcara ha seguito il processo creativo, prima alla Collezione Maramotti, dove la Compagnia ha allestito la perfomance, agendo per la prima volta all’interno di uno spazio museale in attività; poi, spostandosi al Teatro Municipale Valli per la trilogia The missing doorThe lost room e The hidden floor, un’ambientazione unica con cambi a vista che evoca un set cinematografico, dove gli 8 danzatori/performer vivono tra realtà e immaginario, guidati da forze naturali che li conducono a un destino incerto. 

Arianna Arcara (Monza, 1984). Dopo gli studi in fotografia, ha co-fondato il collettivo fotografico Cesura e la casa editrice Cesura Publish, concentrata sulla fotografia documentaria e i suoi diversi approcci. La pratica artistica di Arianna Arcara indaga il significato e la forma sempre mutevole dei “confini”, naturali, urbani o culturali. L’obiettivo comune a molti dei suoi progetti a lungo termine consiste, quindi, nel muoversi lungo uno di questi confini attraverso lo sviluppo di processi collaborativi. Arcara si interroga su come – e se – la sua fotografia possa avere un impatto sulle persone e sulle storie che segue, riflettendo e cercando costantemente nuovi modi per coinvolgere ed emancipare i suoi soggetti. Le sue opere sono state in mostra alla Triennale/Milano, Le Bal Space/Parigi, MoCP/Chicago, Kulturhuset/Stockolm, Deichtorhallen/Amburgo, Noble Peace Center/Oslo.

30/04 SABATO

H 19 Chiostri di San Pietro | Laboratorio Aperto

INCONTRA L’ARTISTA

SGUARDI D’AUTORE: LA VISITA / TRIPTYCH DEI PEEPING TOM ATTRAVERSO LE IMMAGINI DI ARIANNA ARCARA E IL FILM DI PIERGIORGIO CASOTTI

A cura di Fondazione I Teatri in collaborazione con Collezione Maramotti e Reggio Parma Festival

 

Sede

Sala Verdi, Teatro Ariosto
corso Cairoli, 1
Reggio Emilia

1

Orari

giornate inaugurali
29 aprile › 19-23
30 aprile › 10-23
1 maggio › 10-20

dal 6 maggio al 12 giugno
venerdì, sabato, domenica e festivi › 10-20

Categoria
Sala Verdi