Donovan Wylie

THE TOWER SERIES

 

 

The Tower Series di Donovan Wylie rivela il carattere ripetitivo del conflitto militare attraverso diverse geografie e storie.  Prodotta dal 2005 al 2014, Tower Series di Wylie esamina le architetture per lo più invisibili che intrecciano la presenza del conflitto nel tessuto della vita quotidiana.

 

Il progetto abbraccia tre luoghi legati da imperativi imperiali di lunga data – l’Irlanda del Nord, l’Afghanistan e l’Artico canadese – e lavora attraverso tre distinti idiomi paesaggistici – il pastorale, il sublime e il romantico – per interrogare la relazione dello sguardo con la dominazione e il potere. Le fotografie di The Tower Series riguardano ciò che non può essere visto e la paranoia, la solitudine e l’isolamento che perseguitano i nostri sforzi per vederlo. I singoli componenti della Tower Series (British Watchtowers, Outposts, e North Warning System, ciascuno pubblicato da Steidl) sono stati esposti in tutta Europa e Nord America e sono stati presentati per la prima volta insieme all’Imperial War Museum di Londra nel 2014.

Wylie vive nella sua nativa Belfast ed è professore di fotografia alla Ulster University. È stato acclamato per la prima volta dalla critica con Maze (Granta, 2004), una serie di 80 fotografie che ritraggono la prigione di Maze, un sito sinonimo del conflitto che ha attanagliato l’Irlanda del Nord dagli anni ’70 alla fine degli anni ’90. Maze è stato selezionato per il Deutsche Borse Photography Prize 2010 per il contributo più significativo al medium in Europa ed è stato ampiamente esposto sia in contesti fotografici che architettonici, compreso l’Irish Museum of Modern Art e la Biennale di Architettura di Venezia.

 

Nel 2010 Wylie ha ricevuto il National Media Museum’s Fellowship Award (UK), e nel 2013 è diventato Doran Artist in Residence alla Yale University Art Gallery. Ha pubblicato 12 monografie e il suo lavoro è presente in numerose collezioni pubbliche tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York, la Tate Modern di Londra, il Victoria and Albert Museum di Londra, il Centre George Pompidou di Parigi, la Whitworth Art Gallery di Manchester, la National Gallery del Canada e l’Irish Museum of Modern Art di Dublino.

Sede

Chiostri di San Pietro
Via Emilia San Pietro 44/c
Reggio Emilia

1

Orari

dal 22 maggio al 4 luglio
venerdì, sabato e domenica › 10-20

Aperture straordinarie
21 maggio › 16-20
2 giugno › 10-20

Categoria
Chiostri di San Pietro