Philip Townsend

© Philip Townsend

© Philip Townsend – Pearly King and Queen, London, 1966

Mister Sixties

Sede e orari

Spazio Gerra
piazza  XXV Aprile
42121 Reggio Emilia

venerdì 11 maggio aperto dalle 18.00 alle 24.00; sabato 12 e domenica 13 maggio dalle 10.00 alle 24.00. Dal 15 maggio al 24 giugno aperto martedì e mercoledì dalle 9.00 alle 13.00; giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 19.00 alle 23.00; sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 23.00. Chiuso il lunedì

Mappa

L’eccezionale carriera di fotografo di Philip Townsend si distende su un solo decennio. Fortunatamente per noi non si tratta di un decennio qualunque. Townsend è stato il fotoreporter degli anni sessanta, il decennio che ha trasbordato la Gran Bretagna dall’austerità postbellica all’economia del consumo, un decennio in cui Londra è stata la capitale più alla moda del mondo.

Soggetto dell’obiettivo di Townsend sono le icone del pop, i magnati del business, i politici, l’alta società e le varie personalità di un periodo di grande cambiamento sociale e tecnologico. Winston Churchill gomito a gomito con Aristotele Onassis, Twiggy, i Rolling Stones, i Beatles, Franke Howerd su uno skateborad.

Queste immagini non sono ritratti, ma l’equivalente del cinema verità per gli anni ’60. L’obiettivo di Townsend ci fornisce un accesso personale e immediato a quell’epoca. Guardando questo cospicuo archivio di fotografie coloro che hanno vissuto quel decennio ritrovano immediatamente i propri ricordi e contenuti. Per in più giovani invece è inevitabile pensare: “Avrei voluto esserci”. Le fotografie forniscono un accesso a ciò che è stato indiscutibilmente il decennio delle rivoluzioni sociali.

Stuart Bartholomew

[nggallery id=8]