Polaroid | una personale per Maurizio Galimberti

Polaroid, questo è il titolo della mostra allestita negli splendidi spazi espositivi del Castello Medievale di Montecchio, un chiaro riferimento alle fotografie dell’artista Maurizio Galimberti che da molti anni si avvale della fotografia Polaroid per realizzare le sue opere.

Impossibile infatti pensare a Galimberti senza una macchina Polaroid al suo fianco: un sodalizio, una simbiosi, che ormai dura esattamente dal 1983 e che continua a rinnovarsi grazie alle infinite possibilità di sperimentazione, all’immediatezza del risultato.

Negli anni Maurizio Galimberti è diventato testimonial ufficiale di Polaroid, è stato nominato foto-ritrattista dell’anno nel 1990 ed è tutt’oggi considerato uno dei massimi fotografi a livello internazionale, ha collaborato con numerosi ed importanti brand, lavora con diverse gallerie e ha realizzato mostre in rinomati spazi istituzionali.

Nella mostra di Montecchio saranno presentati i famosi “mosaici”, una tecnica della quale Galimberti si avvale, che da sempre lo contraddistingue e che consiste nel realizzare più scatti dello stesso soggetto, osservandolo da vari punti di vista e quindi “scomporlo”in molteplici parti, per poi riassemblare le tessere, come in una sorta di mosaico fotografico, donando nuova vita al soggetto ritratto.

Le opere presenti in mostra vertono su vari soggetti come: la città di New York, Parigi, Miami, Città del Messico e la stessa Montecchio, oppure i ritratti e ancora i famosi Ready Made.

INFO MOSTRA | Polaroid. Maurizio Galimberti