EVENTI | CINEMA

23 aprile ore 21

L’ISTANTE PERFETTO – IL MONDO DI GREGORY CREWDSON

Di B. Shapiro 2012 – 78’23-04

Una sola immagine perfetta. È la preda sfuggente di cui va a caccia Gregory Crewdson, artista newyorkese, che per quell’unico scatto allestisce interi set cinematografici dettagliati con maniacale precisione. Il suo tema sono gli ambienti e gli esterni della provincia americana, così apparentemente semplici e così densi di atmosfere e non detti. La sua estetica congiunge la capacità simbolica di Lynch e il genio descrittivo di Hopper. Questo film lo segue nel suo lavoro, il complicato allestimento che dà vita alle sue fotografie ad altissima definizione in cui i dettagli si moltiplicano, gli spazi si dilatano, e la complessità del reale si congela in quell’unico scatto che racconta, da solo, la storia tutta intera. Mentre la vita, finalmente, precipita nel sogno.

 

30 aprile ore 21

WHICH WAY IS THE FRONTLINE FROM HERE? THE LIFE AND TIME OF TIM HETHERINGTON

Di S. Junger 2012 – 77’30-04

Un film sulla vita di Tim Hetherington, uno dei fotografi di guerra più importanti di tutti i tempi, attraverso gli occhi dell’amico e collega Sebastian Junger che dichiara: “Siccome Tim non è più tra noi a ispirarci e insegnarci qualcosa, ho pensato di fare un buon film che parlasse del suo lavoro e della sua vita, una sorta di debole sostituto di Tim che dia modo alle persone di imparare ancora qualcosa da lui”. Materiali d’archivio e ricordi per disegnare il ritratto di un uomo sempre attento alle vittime e alle ingiustizie che, con la sua macchina fotografica ha sfidato la morte per testimoniare i conflitti. L’ultimo conflitto vissuto è stato nel 2011 in Libia, dove Tim è rimasto ucciso da un colpo di mortaio durante la rivolta civile che ha abbattuto il regime di Gheddafi.

 

5 maggio ore 21

BERT STERN – L’UOMO CHE FOTOGRAFO’ MARILYN

Di S.  Laumeister – 201105-05

Quella di Bert Stern è una storia non convenzionale, come  non lo è la sua lunga e brillante carriera di fotografo. Definito il primo “fotografo concettuale” per il talento creativo nel raccontare storie semplicemente attraverso uno scatto, Stern passa dall’ altra parte dell’ obiettivo, lasciandosi filmare da una delle sue tante muse, Shannah Laumeister. Per la prima volta, racconta del successo e della sua vita non sempre facile e lo fa attraverso le fotografie che hanno consacrato modelle, musicisti, attori rendendoli indimenticabili nell’ immaginario collettivo; come indimenticabile è il servizio fotografico a Marilyn Monroe, l’ ultimo poco prima della scomparsa dell’ attrice. Un ritratto inedito della diva in cui emerge tutta l’ essenza dell’ arte di Stern:  la fotografia come modo per riempire quello spazio tra persone, tra soggetto e artista che normalmente tiene distanti, ma nel quale può succedere qualsiasi cosa…

 

 

 

 

CINEMA ROSEBUD
Via Medaglie D’Oro della Resistenza, 6
42122 Reggio nell’Emilia

Ingresso 5 euro (ridotto 4 euro)