biografie | Andrea Galvani

Andrea Galvani è nato a Verona nel 1973, vive e lavora tra New York e Città del Messico. Opera da oltre dieci anni una riflessione di natura concettuale sullo statuto delle immagini.
La sua ricerca predilige il mezzo fotografico, ma si avvale spesso anche di altri linguaggi assumendo aspetti e metodologie di carattere scientifico.  I suoi progetti istigano ai grandi temi dell’esistenza, le sue sono documentazioni di azioni violente o al contrario di fragilissime e temporanee installazioni, esperimenti, disegni enigmatici che sembrano scavare dei tunnel sotto il tessuto delle esperienze.

Nominato per il prestigioso Deutsche Börse Photography Prize nel 2011 e NYU New York University Visiting Artist nel 2010, gli è stato assegnato un Grant Space all’LMCC Lower Manhattan Cultural Council nel 2009 ed è stato vincitore di Location One New York Residency Program nel 2008. Prima del suo trasferimento negli Stati Uniti, dal 2006 al 2009 ha diretto la cattedra di Fotografia Contemporanea presso l’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo. Dal 2010 collabora con l’AMS Advanced Media Studio del dipartimento di Visual Art della New York University e con  ICP International Center of Photography di New York.  Il suo lavoro, conosciuto a livello internazionale, è stato esposto in importanti musei e spazi istituzionali tra i quali ricordiamo: il Whitney Museum di New York, la Biennale di Arte Contemporanea di Mosca, la Biennale di Poznan, in Polonia, Aperture Foundation (New York), Calder Foundation (New York), Central Utah Art Center (Ephraim, Stati Uniti), Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea (Trento), Museo Macro (Roma), GAMeC (Bergamo), De Brakke Grond (Amsterdam), Oslo Plads (Copenaghen) e Unicredit Pavillion (Bucarest).