MOSTRE | Andrea Galvani

Andrea Galvani © 2009/2010, Higgs Ocean #7 C-print mounted on aluminum dibond 100 x 146 cm // 47.2 x 57.5 inches framed. Courtesy of the artist, Meulensteen Gallery New York and Artericambi Italy

Andrea Galvani © 2010, Higgs Ocean #8 C-print mounted on aluminum dibond 123 x 151 cm framed. Courtesy of the Artist , Marso, Mexico City and Artericambi, Verona, Italy

HIGGS OCEAN

• • • mostra a cura di Marinella Paderni

“Una volta trafitto il cielo e raggiunto l’ultimo strato della ionosfera, una qualsiasi fonte di luce a cui venga imposta una direzione è in grado di viaggiare per sempre verso le profondità più remote dello spazio”.

Con questa dichiarazione si apre Higgs Ocean di Andrea Galvani, progetto che nel 2011 ha rappresentato l’Italia e gli Stati Uniti alla Biennale di Mosca e che viene oggi per la prima volta esposto in questa veste in uno spazio pubblico italiano. L’artista ha lavorato per quattro mesi in collaborazione con alcuni ingenieri russi e una fondazione Canadese e ha attraversato il freddo Oceano Artico a bordo di un’imbarcazione a vela tecnologicamente attrezzata per la navigazione polare assieme a due scienziati ed un equipaggio di 16 persone.

Questa serie fotografica documenta  di fatto alcune azioni da lui prodotte sul territorio urbano della citta’ di New York e al largo delle isole Svalbard in Norvegia. Si tratta di esperimenti di carattere acustico e fisico, studi preparatori per un’operazione in cui l’energia naturale del sole (raccolta con pannelli solari issati a bordo) e’ stata riconvertita tramite tecnologie militari in un raggio luminoso ad altissima intensità utilizzato per perforare il cielo e la stessa ionosfera terrestre, proiettando una linea bianca di luce al di fuori del pianeta. La memoria luminosa raccolta lungo il viaggio artico compiuto dall’artista, e’ stata quindi riconsegnata fisicamente all’universo, ricostruendo una sorta di anello concettualmente infinito.

Ogni fotografia di questa sequenza coglie un singolo momento del trasferimento di un flusso di energia, un segmento di una linea che si estende verso l’ingoto e che e’ il simulacro di un processo continuo.

EVENTI COLLEGATI

Domenica 5 maggio, ore 15.30 / incontro con l'artista all'interno della conferenza 
Visione: cambiare il modo di vedere. Progettare il futuro: nuovi scenari tra arte 
e scienza. Tomàs Saraceno artista dialoga con Yael Lubin biologa, Armando 
Massarenti filosofo e Marinella Paderni critico d'arte. Alle 17.00 incontro con 
gli artisti Esko Männikkö, Cristina De Middel, Andrea Galvani, Stefano D’Amadio 
e la curatrice Marinella Paderni. Coordina Riccardo Panattoni.

APPROFONDIMENTI

La ricerca fotografica è in grado di aiutarci ad avere un atteggiamento critico nei confronti della “società dello spettacolo”? Proprio perchè la nostra …
Leggi l’intervista completa a Marinella Paderni

BIOGRAFIA

Andrea Galvani e’ nato a Verona nel 1973, vive e lavora tra New York e Citta’ del Messico. Opera da oltre dieci anni una riflessione di natura concettuale sullo statuto delle immagini. La sua ricerca predilige il mezzo fotografico, ma si avvale spesso anche
… leggi la bio completa

INFO SEDE

Chiostri di San Pietro
via Emilia San Pietro, 44/c
42121 Reggio Emilia

venerdì 3 maggio aperto dalle 18.30 alle 24.00; sabato 4 e domenica 5 maggio dalle 10.00 alle 24.00; dal 6 maggio al 16 giugno aperto venerdì dalle 19.00 alle 23.00; sabato dalle 10.00 alle 23.00; domenica dalle 10.00 alle 21.00

accessibilita-condizionata  bagni  bagni-disabili

MAPPA