Public call 2017: ecco i fotografi selezionati

Fin dalla sua prima edizione Fotografia Europea promuove la partecipazione di artisti e curatori nati o residenti in Europa. È questo è il motivo per cui si è deciso di indire una Public Call che li invitasse a presentare progetti relativi al tema dell’edizione dell’anno. I progetti selezionati ampliano la visione di quest’ultimo arricchendo la proposta fatta dai curatori. La Public Call è una reale opportunità per entrare a far parte del circuito ufficiale accanto ai grandi nomi di respiro internazionale.

Quanto questo appuntamento sia oramai consolidato e risponda ad una reale esigenza del mondo artistico contemporaneo è ben visibile dalla crescente risposta registrata negli ultimi anni. Dai 250 progetti arrivati lo scorso anno, quest’anno, dal 14 ottobre al 27 novembre 2016, ne abbiamo ricevuti più di 600 provenienti da tutta Europa. La percentuale di stranieri supera il 20%, gli stati più attivi sono stati Finlandia, Polonia, Francia e Russia, ma sono arrivati anche progetti dall’altra parte dell’oceano che abbiamo dovuto a malincuore rifiutare.
Oltre all’elevato numero di partecipanti abbiamo potuto constatare anche il grande numero di progetti di alto livello che hanno affrontato il tema in modo originale e stimolante.

Il comitato scientifico, composto da Diane Dufour, Elio Grazioli e Walter Guadagnini, ha dovuto fare una lunga selezione per trovare quei progetti che più si confacevano all’omogeneità della proposta espositiva di questa edizione.

Da parte nostra possiamo solo ringraziare chi ha partecipato, sperando di trovare altri luoghi o momenti per dare spazio a quei progetti che non sono stati selezionati ma che meritano la più ampia diffusione.

La scelta del comitato è ricaduta su questi sette progetti che saranno esposti durante Fotografia Europea 2017, dal 5 Maggio al 9 Luglio:

  • Double Slit Experiment di Marjolein Blom (Olanda)
  • The Modern Spirit is Vivisective di Francesca Catastini (Italia)
  • The Iceberg di Giorgio Di Noto (Italia)
  • Hello Grandpa! Visual reaction to the Grandpa´s pragmatic questions about the world di Eva Pacalova (Repubblica Ceca)
  • Inner manual distortion di Kukka-Maria Rosenlund (Finlandia)
  • Ritratti di giovani uomini e giovani donne di Simone Schiesari (Italia)
  • Archivio di luce di Carlo Vannini (Italia)

 

Per adesso non possiamo dire di più, ma presto cominceremo a raccontarvi il festival e vi invitiamo a vedere questi e gli altri progetti durante Fotografia Europea 2017 Mappe del Tempo. Archivi, memoria, futuro giornate inaugurali 5 – 7 maggio, mostre fino al 9 luglio, Reggio Emilia.

Right from its first edition, Fotografia Europea has promoted the participation of European or European-based artists and curators. To this end, each year the Festival organises a Public Call that invites them to submit photographic projects that creatively explore the theme of the festival. The selected ones open the gaze of the theme enriching the proposal made by the committee. The Public Call offers a real opportunity to become part of the official circuit alongside artists known worldwide.

That this event is now consolidated and answers to a real need of contemporary art world it’s clearly visible by the growing response recorded in the last years. From 250 projects arrived last year, this year, from October 14 to November 27, 2016, we have received more than 600 projects from all over Europe. The percentage of foreigners exceeds 20%, the most active states were Finland, Poland, France and Russia, but also some projects came across the ocean, but, unfortunately, we had to decline them.
We have seen also a large number of high-level projects that have explored the theme in an original and stimulating way.

The Scientific Committee, composed by Diane Dufour, Elio Grazioli and Walter Guadagnini, had to make a long selection to find those projects that best suit their artistic proposal for this edition.

We can only thank those who participated, hoping to find other places or moments to give space to those projects that have not been selected but which deserve wider dissemination.
The committee has chosen these seven projects which will be exhibited during Fotografia Europea 2017, from May 5 to July 9:

  • Double Slit Experiment by Marjolein Blom (The Netherlands)
  • The Modern Spirit is Vivisective by Francesca Catastini (Italy)
  • The Iceberg by Giorgio Di Noto (Italy)
  • Hello Grandpa! Visual reaction to the Grandpa’s pragmatic questions about the world by Eve Pacalova (Czech Republic)
  • Inner manual distortion by Kukka-Maria Rosenlund (Finland)
  • Ritratti di giovani uomini e giovani donne by Schiesari Simone (Italy)
  • Archivio di luce by Carlo Vannini (Italy)

 

For now we cannot say more, but soon we will begin to tell you about the festival! Come and see these and other projects during Fotografia Europea 2017 Time Maps. Archives, memory, future, inaugural days May 5 to 7, exhibitions until July 9, Reggio Emilia (italy).

 

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sui post, le ultime novità e le anticipazioni del festival!  Iscriviti

ULTIME DAL BLOG
Nessun commento

Invia un commento